DICHIARAZIONI 2011: è in linea sul sito delle Finanze la bozza di Iva 2011
Sul sito dell’Agenzia delle entrate sono state diffuse le bozze dei modelli dichiarativi Iva 2011. Tra le novità, quella più di rilievo è la scomparsa del quadro VR in forma cartacea per chiedere il rimborso Iva. Il nuovo quadro, anch’esso denominato VR, sarà da allegare al modello Iva 2011 (ordinario o semplificato) e spedito in via telematica. Come per lo scorso anno la dichiarazione potrà staccarsi da Unico e spedirsi in via autonoma a partire dal prossimo 1° febbraio; e ciò per consentire la compensazione dei crediti Iva superiori a 10 mila euro.

SCADENZE FISCALI: Ici alla cassa entro il 16 dicembre
Il saldo dell’Ici 2010 è in scadenza. I contribuenti proprietari o titolari di diritti reali di godimento su fabbricati, aree edificabili, terreni agricoli sono tenuti al versamento del saldo dell’imposta entro il 16 di questo mese di dicembre esclusi coloro che hanno già versata un’unica rata a giugno conoscendo la delibera comunale relativa alle aliquote 2010. L’imposta è dovuta per anno solare e in proporzione della quota posseduta. Obbligati al pagamento sono oltre il proprietario dell’immobile, anche i titolari del diritto reale di usufrutto, uso, abitazione, il superficiario, l’enfiteuta, il locatario finanziario, il concessionario di aree demaniali.

SICUREZZA DEL LAVORO: dal 1° gennaio 2011 sarà operativo l’obbligo valutazione rischi da stress
Dal 1° gennaio prossimo la valutazione dei rischi da stress lavoro-correlato diventa operativa, i datori pubblici e privati dovranno esaminare le fonti di rischio da stress e inserirle nel documento aziendale. La commissione consultiva permanente per la salute nei luoghi di lavoro, istituita presso il ministero del Welfare, ha approvato nella riunione del 17 novembre le linee guida che serviranno per gli adempimenti previsti dagli articoli 6, comma 8, lettera m-quater, e 28, comma 1-bis, del testo unico sulla sicurezza (DL n. 81/08).